Studi di settore
studi di settore e parametri contabili
Sito specializzato negli studi di settore e parametri contabili

Le risposte in materia di Studi di Settore dell'Agenzia delle Entrate alle domande pił frequenti poste dai contribuenti

Agevolazioni – Tutoraggio – Studi di settore

D. Sono un praticante avvocato, codice attivita’ 74111, ho optato per il tutoraggio. Quando dovro’ compilare la dichiarazione, devo compilare anche lo studio di settore?

R. Come chiarito al punto 8 della circolare n. 39 del 2003, i contribuenti che si avvalgono delle disposizioni agevolative introdotte dall’articolo 13 della legge 388 del 2000 (nuove iniziative di lavoro autonomo e d’impresa), sono assoggettati agli studi di settore, se previsti per l’attività da essi esercitata. Nel caso in esame, per il codice attività 74.11.1, è stato approvato lo studio di settore TK01U.

(Faq dall'Agenzia delle Entrate del 22 Novembre 2006)



Studi di settore – Casi particolari – Messa in liquidazione

D. Nelle istruzioni alla compilazione del modello degli studi di settore si legge che è considerato periodo di non normale svolgimento dell’attività, ai fini della non applicazione degli studi, il periodo precedente la messa in liquidazione. Per “periodo” si intende l’anno?

R. La messa in liquidazione dell’impresa determina contemporaneamente la fine del normale periodo d’imposta e l’inizio di un altro periodo (ante e post liquidazione). Ai fini degli studi di settore, il periodo ante-liquidazione, compreso tra il giorno d’inizio dell’esercizio normale e il giorno d’inizio della liquidazione, è ritenuto periodo di non normale svolgimento dell’attività, con conseguente esclusione dall’applicazione degli stessi.

(Faq dall'Agenzia delle Entrate del 15 Novembre 2006)



Studi di settore – Chiusura partita Iva – Compilazione

D. Un professionista ha chiuso la partita IVA nel corso del 2006. E’ tenuto alla compilazione degli studi di settore relativamente all’anno d’imposta 2005, anno precedente alla cessazione dell’attivita’?

R. In base all’articolo 2 del Dpr n. 195/1999, una causa di esclusione dagli studi di settore è l’inizio o la cessazione di attività nell’anno anche se l’evento si è verificato il 1° gennaio o il 31 dicembre; pertanto per l’anno d’imposta 2005 è tenuto alla compilazione degli studi di settore.

(Faq dall'Agenzia delle Entrate del 31 Ottobre 2006)

Reddito determinato con criteri forfetari – Studi di settore

D. E’ vero che nel modello Unico 2006 per il periodo d’imposta 2005 anche i contribuenti minimi che hanno tenuto la contabilita’ con regime forfetario devono predisporre gli studi di settore a fini statistici?

R. Nelle istruzioni alla compilazione degli studi di settore 2006, parte generale, a pagina 2, è indicato che “i soggetti che determinano il reddito con criteri "forfetari", ancorché sia precluso nei loro confronti l’accertamento in base agli studi di settore, sono tenuti a compilare il presente modello, ad eccezione dei dati contabili richiesti nel quadro F (per le imprese) o quadro G (per i professionisti)”.

Maggiorazione – Studi di settore – Adeguamento

D. In caso di adeguamento agli studi di settore, se la maggiorazione e’ superiore al 10% dei ricavi o compensi annotati nelle scritture contabili, con quale modalita’ si deve versare una maggiorazione del 3%?

R. La risoluzione del 24/05/2005, n. 66 ha istituito i codici tributo della maggiorazione del 3% per adeguamento agli studi di settore, introdotto dalla legge 30/12/2004 n. 311 (legge finanziaria 2005). Il codice 4726 è per le persone fisiche mentre il codice 2118 è per i soggetti diversi dalle persone fisiche. Il versamento va eseguito su Modello F24.

(Faq dall'Agenzia delle Entrate)


Home page - Legislazione - Prassi - Giurisprudenza - Commenti - Software - Link utili

Sito collegato a www.finanzaefisco.it
Partita IVA 01845571007